Una storia tutta italiana : la biotecnologia RIGENERA® e la medicina rigenerativa con i microinnesti tissutali

I primi studi che hanno portato allo sviluppo della tecnologia Rigenera® risalgono al 2006 e sono stati condotti da due ricercatori italiani, i dott. Antonio Graziano e Dott. Riccardo D’Aquino durante il loro percorso di dottorato in Biotecnologie applicate alle cellule staminali. Rigenera® e’ un dispositivo medico di classe I prodotto in Italia, con brevetto mondiale e commercializzato in tutto il mondo.

Rigenera® è un disgregatore meccanico di tessuti biologici (ad es. derma, tessuto connettivo, tessuto osseo, polpa dentale e altri) che permette di ottenere dei microinnesti in modo autologo, omologo e mini-invasivo. Il dispositivo è infatti formato da una griglia di acciaio con 100 fori sui quali sono inserite sei microlame da bisturi ed un filtro che permette di selezionare le cellule con diametro di circa 50 micron. Studi in vitro hanno dimostrato che la popolazione cellulare che si ottiene dopo la disgregazione meccanica di differenti tessuti è costituta da progenitori cellulari con una vitalità di oltre il 90%. Entrambe queste proprietà sono alla base del potenziale rigenerativo dei micro-innesti.

Un grande vantaggio nell’utilizzo di Rigenera® è che il prelievo, la processazione e l’impianto dei micro-innesti avvengono nello stesso tempo operatorio, per cui donatore e ricevente sono di fatto la stessa persona.

Il sistema Rigenera® è commercializzato in Italia dal 2013 e negli ultimi anni si sta affermando con sempre maggiore successo anche nel mercato europeo ed internazionale. Sebbene la tecnologia Rigenera® sia nata a partire da studi odontoiatrici, oggi trova applicazione in diversi ambiti della medicina rigenerativa, nella cura delle feriti difficili in chirurgia plastica ricostruttiva ed anche in medicina estetica dove trova ampia applicazione nel trattamento della alopecia androgenetica e nel ringiovanimento della pelle.

La metodica basata sulla tecnologia Rigenera® non presenta alcun tipo di rischio per il paziente, in quanto è mini-invasiva e prevede il prelievo di piccoli frammenti di cute, anche in caso di lesioni di grandi dimensioni.

L’invasività del trattamento medico è minima in quanto con la tecnologia Rigenera® e’ previstra per lo più una sola applicazione senza medicazioni aggiuntive, Allo stesso modo non esistono rischi per il personale, in quanto l’utilizzo è semplice ed intuitivo ed è applicabile anche in ambulatorio. La formazione e l’apprendimento è breve ed in linea di massima prevede si una sessione di training della procedura di utilizzo, da parte dello specialista di prodotto.

In conclusione, Rigenera® rappresenta un valido ed innovativo strumento di medicina rigenerativa grazie all’elevato potenziale rigenerativo dei microinnesti autologhi e alla facilità di utilizzo del dispositivo. E’ un presidio medico chirurgico unico al mondo, una delle vere grandi novita’ in medicina rigenerativa che ha gia’ dimostrato la sua efficacia nella cura delle feriti difficili in chirurgia plastica ricostruttiva e cura della alopecia androgenetica in medicina estetica, e che inizia a dimostrare risultati straordinari in ambiti paralleli quali la rigenerazione delle cartilagini in ortopedia.